Scrivere a mano, si o no? Assolutamente si!

Con la vita da nomade che faccio per me è davvero indispensabile avere il maggior numero di informazioni possibili in formato digitale, sono anni che cerco di prendere appunti sul computer e riassumere tutto quello che posso in app come Evernote ma nonostante tutto non ho mai perso e mai perderò il piacere di prendere in mano carta e penna e inizare a scrivere.

Oggi ti presento diversi motivi per cui anche tu dovresti tornare a fare amicizia con la vecchia cara scrittura manuale.

Il valore cognitivo della scrittura manuale.

Scrivere manualmente è utile prima di tutto ad allenare la memoria, la docente di neuropsicologia all’Università di PaviaGabriella Bottini, in una sua intervista a Repubblica ha dichiarto: “Nello scrivere a mano, lo sguardo è puntato sulla mano che guida la penna sul foglio. La punta della penna è il luogo dove convergono sia l’atto motorio che quello visivo. Se scriviamo al computer, invece, la mano corre sulla tastiera ma lo sguardo è rivolto altrove, al monitor, questa divergenza tra occhio e mano può penalizzare la memoria, perché diminuisce quella che nel gergo dei neurologi chiamiamo integrazione multisensoriale: se riusciamo a mettere insieme in una sola esperienza più stimoli di diverso tipo – visivi, uditivi, motori, tattili, olfattivi – allora i tempi di richiamo dei ricordi, e la loro qualità, possono essere migliori”.

Sappiamo infatti, grazie a diversi studi neuroscientifici che se ci sono più sensi coinvolti i ricordi ci tornano alla mente con molta più facilità.

La rapidità non è tutto.

Lo so, potresti contestarmi che scrivere al computer è molto più veloce, (lo dici a me?) ma la scrittura a mano ci obbliga a una maggiore concentrazione, a una selezione più accurata delle informazioni e a una capacità di rielaborazione che scrivendo in digitale non avremmo.

 

Scrivere a mano aiuta a migliorarci

Infine, sottolinea ancora la Bottini nella sua intervista a Repubblica, l’editing al computer fa svanire nel nulla i nostri errori, come se non fossero mai esistiti, esponendoci al rischio di ripeterli”, l’assenza del famoso correttore automatico ci costringe, quindi, a mantenere una soglia dell’attenzione molto più alta.

Io ho deciso di dedicare del tempo alla scrittura manuale nella mia routine mattutina, e tu? Sei pronto a riprendere in mano carta e penna?

 

Quando la “bella scrittura” diventa social

E se oltre a riprendere in mano carta e penna decidessi di esprimere tutta la tua creatività attraverso l’arte calligrafica?

Buzzfeed ha raccolto alcuni dei migliori account Instagram da seguire se ami o se decidi di cimentarti nella “bella scrittura”. 

 

jose_naranja
Jose Naranja
https://www.instagram.com/jose_naranja/

 

the_md_writes
the_md_writes
https://www.instagram.com/the_md_writes/

 

Seb Lester
Seb Lester
https://www.instagram.com/seblester/