simplicity challenge

Simplicity Challenge: un piccolo trucco al giorno per semplificare le nostre vite.

In questo post raccolgo i piccoli trucchi che quasi tutti i giorni, sto dando all’interno della Happiness Academy, delle piccole sfide per aiutarti a semplificare la tua vita e che puoi svolgere facilmente in meno di 30 minuti, la maggior parte anche in meno di 10! 

Una volta che hai completato la “sfida”, commenta qui sotto o nel gruppo e festeggia con noi commentando e raccontandoci quello che più desideri!
Se ti piace l’idea condividela con i tuoi amici e invitali a unirsi alla nostra community online!

 

Lamentarsi: oggi per il Simplicity Challenge fai una lista delle 3 cose di cui ti lamenti più frequentemente (non giudicare/giudicarti, scrivile semplicemente). Ora che li hai messi per iscritto, che sono lì davanti ai tuoi occhi, per ognuna chiediti:

  • c’è un’azione che posso intraprendere adesso per risolvere la lamentela?
  • mi lamento con la persona giusta (qualcuno che può intervenire in questo momento per risolvere la lamentela)?
  • se deciderò di lasciar perdere adesso, sarò più felice e più sano?

Usa le tue risposte per decidere come andare avanti. Una volta completato l’esercizio, torna qui e festeggia commentando “L’ho fatto!” o raccontaci com’è andata!

 

La colpa: lascia andare tutto quello che ti fa sentire in colpa.
Potresti sentirti in colpa per aver lasciato qualcosa a metà, per non aver prestato la giusta attenzione a un lavoro importante, o per esserti sovraccaricato di impegni. È il momento di lasciare andare i sensi di colpa. Ecco come fare: accorgiti che hai già “pagato” abbastanza. Hai pagato con i tuoi soldi, col tempo e l’attenzione, e ora stai pagando con i tuoi pensieri e i tuoi sentimenti. Lascia andare, adesso.

 

Snooze button: sostituisci i 5 o 10 minuti che passi a rigirarti nel letto dopo aver premuto lo Snooze button con 5 o 10 minuti di stretching, scrittura, lettura, meditazione o qualsiasi altra attività che sia più salutare per te e la tua giornata.

 

Complimentati con qualcuno: dì a qualcuno con cui lavori o che incontri oggi quello che apprezzi di lui. Invece di concentrarti su come ti ha guardato o come è vestito, digli qualcosa che apprezzi sinceramente, ringrazialo se ti ha aiutato in qualche modo, riconoscigli i suoi meriti. Se ti va condividi qui nei commenti le parole gentili che hai detto e a chi, è impirtante ispirarsi l’un l’altro per accorgerci della bellezza delle persone che ci circondano.

 

Fai una passeggiata: quando ti senti sopraffatto, frustrato o stressato, invece di cercare di capirne il motivo o provare a sistemare le cose, fai solo una passeggiata. Credimi, una piccola passeggiata fa miracoli!

 

Togli l’amicizia su Facebook ad almeno 5 persone che non sono davvero tue amiche!

 

Confusione mentale: gestisci la tua confusione interiore con una pratica meditativa quotidiana. Aiuterà anche solo 3 minuti al giorno. Prova semplicemente a sederti tranquillamente e respira per alcuni minuti ogni giorno, concentrandoti sul tuo corpo. Non cercare di liberarti di tutti i tuoi pensieri, permetti invece loro di andare e venire. Non trattenerli, accoglili e laciali andare.

 

Competizione: 
con chi ti senti in competizione e perché?
il tuo spirito competitivo ti spinge avanti o ti trattiene?
c’è il modo per te di concentrarti maggiormente sulla collaborazione e meno sulla competizione?

Non sto dicendo che competere sia sempre negativo, ma lo può essere se gli dedichiamo troppe attenzioni. Fai un passo indietro, guarda quali aspetti sono più in competizine e chiedi se lasciare andare ti potrebbe essere d’aiuto.

PS: potresti accorgerti che non tutte le sfide quotidiana sono adatte alla tua vita oggi.
Cogli sono quelle che ti aggiungono valore e lascia andare il resto.

 

Borse e portafogli: tira fuori dall’armadio tutte, ma proprio tutte, le tue borse, i tuoi portafogli, gli zaini, le pochette … qualsiasi cosa che usi per contenere le tue cose e portartele dietro.
È importante che tu le veda tutte insieme, nello stesso posto.

STEP 1: regala subito tutto quello che non usi o che non ti piace.
STEP 2: Scegline al massimo 3 che userai per i prossimi 3 mesi e metti il resto in uno scatolone che riporrai in cantina/garage/mansarda/lontano dagli occhi.

Tra 3 mesi ripeti i passaggi 1 e 2.

 

Dieta: prova a togliere (o moderarne il consumo) dalla tua alimentazione lo zucchero, la caffeina, l’alcol, il glutine, i latticini o qualsiasi altra cosa che potrebbe farti male.

Prova solo per 30 giorni e poi decidi se vuoi reinserire quello che hai tolto nella tua routine alimentare.
Puoi prova a togliere un cosa alla volta o tutte insieme, a te la scelta!

 

Vestiti stravaganti: scava negli armadi e tira fuori i tuoi abiti “delle feste”, i vestiti da damigella d’onore e altri abiti che possiamo definire per le occasioni particolari che ti eri ripromesso di indossare di nuovo ma che non hai mai fatto. È ora di lasciar andare. Cerca i luoghi nella tua zona in cui donarli o venderli.

 

Utensili: dalle forchette ai coltelli, dagli utensili da cucina ai cucchiai di legno, spesso abbiamo molte più cose di quelle che ci sono realmente necessario. Quante cose che non ti servono realmente puoi regalare?

 

Fai il punto: lo so, le vacanze stanno arrivando. Hai mille cose da fare. Tra cibo, regali, eventi e altre cose che si accumulano a fine anno. È probabile che la tua to-do list si allunghi ancora.
Prenditi qualche minuto per esaminare attentamente questa lista e rifletti seriamente su come vuoi trascorrere le tue vacanze.
Modifica la lista e scegli solo le cose che davvero sono importanti e ti va di fare, fai spazio per te nelle tue giornate eliminando tutto il resto.

 

Disordine nascosto: questa categoria è diversa per tutti. Qual è il tuo nascondiglio per cose che non usi o che non hanno posto? Il garage? la soffitta? L’armadio La stanza degli ospiti? Sotto il lavandino? Anche se non puoi vederlo tu sai che il disordine si nasconde proprio lì e va a influenzare in modo impercettibili tutte le tue attività giornaliere. Oggi dedica a quel disordine nascosto almeno 30 minuti della tuo attenzione.

 

Prenditela comoda: oggi ti sfido nuovamente a prendertela comoda. Per la maggior parte di noi è il compito più difficile! Il fatto che sia domenica potrebbe rendere questa sfida un po’ più semplice, oggi prenditi un’ora o più e rilassati, non fare niente, cerca di essere completamente improduttivo.

 

Varie ed eventuali: sbarazzati di tutte quelle cose che non hanno un posto all’interno del tuo spazio. Es: vecchie chiavi che non sai cosa aprano, oggetti decorativi e soprammobili che non ti piacciono, cornici vuote, omaggi che non ti interessano, pezzi di gioielli rotti, oggetti non ben identificabili… e questi sono solo alcuni esempi!

 

Parlare a te stesso in modo negativo: potremmo e dovremmo tutti usare parole più positive quando parliamo a noi stessi. La prossima volta che ti sorprendi a dire qualcosa di negativo a te stesso, fermati. Chiediti se useresti quelle parole per rivolgerti a qualcuno che ami. Ricorda che ti meriti lo stesso amore che dai agli altri.

 

Procrastinare: qual la cosa più grande e importante che stai procrastinando? Come ti sentiresti se a oggi l’avessi fatta? Lascia andare l’ansia che si nasconde dietro l’impegno che ci vuole a concludere questa cosa e che ti porta a procrastinare e fai un primo piccolo passo proprio oggi! DO IT!!

 

Stai bene: pianifica i tuoi appuntamenti medici preventivi.
Se hai ignorato dei problemi di salute, anche piccoli, fai il primo passo e vai dal tuo medico di fiducia. Essere e rimanere in salute è il modo migliore per vivere al meglio la tua vita.

 

Oggi la sfida più difficile: non fare niente. Trova 10 minuti, un’ora o anche di più e fai la tua attività di “niente” preferita. Alcuni esempi?
Sogna a occhi aperti, fai un pisolino, leggi un libro, coccola il tuo cane, fai una passeggiata, balla.
Sii improduttivo e allo stesso tempo prenditi cura di te stesso!

 

Posta elettronica indesiderata: apri la tua casella di posta e metti ordine nella tua email. Cancella l’iscrizione a tutti i siti di acquisti e a quelli che non ti interessano. Elimina o archivia le mail a cui non intendi dare seguito entro questa settimana.

 

Oggi facciamo un giro nel misterioso spazio sotto il lavandino! Svuotalo completamente, puliscilo a fondo e rimetti dentro solo le cose che veramente usi!

 

Tazze: questa sfida non è per tutti! Oggi parlo a te che, come me qualche anno fa, collezioni tazze solo per il piacere di lasciare a Starbucks 25€ oltre ai 15€ della colazione!!  Fai come me, dona o vendi quelle che non usi e tieni solo la tua preferita!

 

Regali: sono l’unica che pensa già al Natale? Oggi vi propongo di fare un elenco di persone che normalmente, alle feste comandate, si presentano con un regalo o a cui voi siete soliti fare un regalo. Fatto l’elenco contattateli e proponetegli di investire quei soldi in modo diverso, potreste andare tutti a cena insieme in un posto che amate, organizzare una gita fuori porta, o donarli a qualche associazione o onlus! Sono certa che le vostre case non necessitino di altri (inutili) oggetti al loro interno!

 

Asciugamani e biancheria per la casa: raccogli in un mucchio tutti gli asciugamani, le lenzuola, le tovaglie, i tovaglioli e tutta la biancheria per la casa.

Cosa utilizzi (anche se solo una volta l’anno)?
Cosa stai salvando “perché non si sa mai”?
Dona tutto quello che non usi.
Butta tutto quello che è rotto o liso!

 

Hobby: è tempo di lasciare andare il materiale che usavi per un hobby che non ti piace o non pratichi più. Potrebbe trattarsi di qualsiasi cosa, dagli strumenti musicali alle attrezzature da campeggio a tutto quello che ci sta in mezzo. Lascia andare e libera il tuo cuore e la tua casa per fare spazio a un nuovo interesse.

 

Cose che ti rendono triste: non puoi essere felice se ti circondi di cose che ti rendono triste!

 

Oggi parliamo di scarpe
(su, dai, togliete le mani dai capelli!!). Donate tutte le scarpe che non vi stanno, che vi fanno male, che vi fanno venire le vesciche o che non avete indossato nell’ultimo anno! Se sono praticamente nuove e le avete anche pagate un sacco potete provare a venderle in quel “meraviglioso” caos che è il Marketplace di Facebook!

 

Prendi il tuo telefonino e cancella 5 app che non usi mai e una app che usi spesso ma che non ti dà nulla di valore in cambio, ti fa solo perdere tempo!

 

Cosmetici: Oggi apri i cassetti e gli armadietti in cui tieni creme, cremine, prodotti per i capelli, trucchi etc etc e butta tutto quello che non usi o che è scaduto (si, scadono anche i cosmetici!!)

 

Agenda alla mano!
Prendi la tua agenda con gli appuntamenti e le cose da fare, cartacea o online, e scopri cosa ti aspetta questa settimana!
Cosa puoi spostare, delegare o annullare per avere più tempo libero da dedicare a te stesso? Organizzati in modo da avere abbastanza tempo per le cose che sono davvero importanti e non solo per le urgenze e il lavoro!

 

Fingere: non essere te stesso ti sta stancando o peggio, portando all’esaurimento?

Hai fatto finta di essere un estroverso.
Hai finto di amare il tuo lavoro.
Hai finto di sorridere.

Se fino a oggi hai fatto finta di essere qualcosa che non sei, hai detto di fare cose che in realtà non fai, o stai fingendo solo per piacere agli altri allora questa sfida è per te. So che può non essere una piccola sfida, e ci vorrà più di un giorno, ma sappiamo entrambi che cambiare questa cosa cambierà davvero tutto nella tua vita e in meglio! Smetti di fingere.
Dai a te stesso tutto lo spazio, il tempo e l’amore che serve per ricordarti chi sei. 

 

Decluttera tutti i capi e accessori “caldi”, autunnali e invernali, che non metterai più!

“Winter is coming” (GOT addicted)
e i senzatetto avranno sempre più bisogno di cappotti, sciarpe, cappelli o guanti. Condividi con chi ha più bisogno!

 

La tua auto: hai un’auto? La tratti come se fosse un secondo armadio, una seconda dispensa o uno sgabuzzino? Se è così svuotala, aspirala e rimetti al suo interno solo cose che sono inerenti alla sua funzione!

 

La Dispensa: butta tutto il cibo scaduto che è ancora presenti nella tua dispensa.
Butta tutto il cibo, non scaduto, che è nella tua dispensa ma che non ti piace o che non vuoi mangiare e donalo a chi sai potrà apprezzarlo!!

 

Duplicati: prendi uno scatolone e inizia a girare per casa. Metti nello scatolone tutti i pezzi che hai doppi e che sai che uno è più che sufficiente. Hai davvero bisogno di due servizi di bicchieri di quella misura? 10 cuscini sul divano? quattro o più cappelli? La risposta è diversa per ognuno di noi. Se temi che potrebbero servirti, metti i duplicati per 30 giorni in garage, o dove non puoi vederli, e se non ti sono mancati tra un mese donali!

 

Libri: si, lo so!
I libri sono duri da inserire in una sfida come la nostra, sono così importanti e…wow…, ma oggi voglio condividere con te la mia esperienza. Intanto ti assicuro che oggi, che faccio un’accurata selezione dei testi che entrano in casa, leggo molto di più di quanto facessi quando compravo decine di libri al mese in modo quasi superficiale. Acquistare con consapevolezza mi porta a dedicarmi ai libri che amo davvero, che mi sono più utili o che mi coinvolgono di più.

…e quando li finisco? Li lascio andare! Lasciarli andare, regalarli è diventato per me un gesto di amore verso quella persona che so che troverà in quelle pagine proprio quello che gli serve e che, magari, non avrebbe mai acquistato spontanemante. A volte passo i miei libri ad amici o parenti oppure li lascio nei book sharing. Prima di lasciarli andare mi chiedo:
“Lo leggerai di nuovo?”
“Mi sta aggiungendo valore o può servirmi ancora?”
Se la risposta è si lo tengo, altrimenti gli auguro di portare ad altri quello che ha regalato a me.

I libri non meritano di morire su uno scaffale imporlverato, devono essere letti, sfogliati, toccati e vissuti, non fargli questo torto!

 

Servizi a cui sei iscritto: esaminare attentamente i tuoi estratti conto bancari e fai un elenco degli addebiti mensili. Cosa paghi per ogni mese (a parte le normali bollette)? Sky? Netflix? Abbonamenti a riviste? Applicazioni e servizi internet?
Di cosa puoi fare a meno?
Cancella l’abbonamento!

Lascia un commento