Anno nuovo, abitudini nuove!

Anno nuovo abitudini nuove

Anno nuovo, abitudini nuove!

Quante volte abbiamo sentito dire o ci siamo ripetuti: “Anno nuovo, abitudini nuove”? 

In effetti per molti il nuovo anno segna l’inizio di qualcosa di nuovo, di un cambiamento nella propria vita, di uno switch tra veccie abitudini e nuove abitudini.

Purtroppo, anche se siamo sostenuti dalle migliori intenzioni, alla fine i nostri vecchi modelli di comportamento tendono a ritornare, riusciamo infatti a trascorrere solo le prime settimane del nuovo anno carichi di buona volontà, e questo è spesso il primo passo verso i sensi di colpa e la frustrazione.  

Questo accade perché il nostro cervello è strutturato proprio per far si che questo avvenga, ci vuole molto allenamento e focalizzazione per portare il nostro strumento più potente e efficace a fare quello che vogliamo noi.

Ci sono diversi strumenti efficaci e sono proprio questi che insegno ai miei clienti nelle mie sessioni di coaching.

Oggi te ne voglio proporre qui nel blog uno molto semplice, che puoi iniziare a praticare anche da solo: smetti di focalizzare le tue energie sull’obiettivo finale e sposta il tuo focus sulle pratiche giornaliere.

Un esempio di pratica giornaliera che da anni fa parte della mia routine è la meditazione.

La meditazione riesce a mettermi nella giusta direzione e mi mantiene orientata al raggiungimento dell’obiettivo finale.

Inoltre un interessante articolo di Deepak Chopra (di cui ti riporto i concetti più importanti qui sotto) mi ha fatto riflettere sul perché l’inizio dell’anno sia il momento migliore per rendere la meditazione, o altre pratiche, un’abitudine quotidiana.

Quando mediti, ti stai riconnettendo con il tutto. Focalizzati sui buoni propositi dell’anno al mattino, ti bastano 15 minuti di meditazione ogni giorno e vedrai la “magia a lavoro”.

La meditazione ti può anche essere utile per:

  • SUPERARE LA TRISTEZZA POST-VACANZA: una pratica di meditazione giornaliera può riportarti facilmente verso l’equilibrio e la routine.
  • CONTRASTARE GLI EFFETTI DEL DISORDINE AFFETTIVO STAGIONALE (SAD): il mese di gennaio è quello con i giorni con meno ore di luce dell’anno. Questo fatto potrebbe portarti a soffrire di Disturbo Affettivo Stagionale (SAD) che può includere depressione, disturbi del sonno, mancanza di energia e mal di testa. Il dott. Norman Rosenthal, uno psichiatra di fama mondiale,ha scoperto ce la meditazione funziona contro la SAD stimolando la ghiandola pineale e rilasciando la melatonina. La meditazione coinvolge la corteccia prefrontale, dandoti un maggior senso di benessere e capacità di giudizio più forti, e aiutandoti a operare in uno stato psico-fisico migliore.
  • UNA “VACANZA” SENZA ALCUN COSTO: durante la meditazione, il tuo cervello va letteralmente in vacanza, mentre scivoli nella quiete del silenzio della meditazione e ti prendi una pausa dalle normali attività quotidiane, provi gioia, felicità, pace, amore e compassione.
  • AUMENTARE LA TUA INTUIZIONE: la meditazione ti aiuta ad entrare in contatto con la tua intuizione e con i tuoi talenti naturali, che  dimentichiamo di avere. Questo accade perché più mediti, più poni le cose in una prospettiva più ampia. Inizi ad allargare i tuoi orizzonti e a vedere le cose in maniera differente. Mentre operi da un luogo più intuitivo, non avrai bisogno di rimuginare sulle tue decisioni perché saprai che sono giuste.

 

 

Quali buone abitudini vuoi fare tue nel nuovo anno? Condividi con me e con la nostra community i tuoi progetti e ti saremo tutti di sostegno e supporto!

Desideri un lavoro più strutturato e costruito sulle tue esigenze? Contattami o visita la pagina dedicata al Coaching

Entra a far parte della Happiness Academy!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Elisa Scagnetti . Happiness Coach P.I. 09355350969 C.F SCGLSE81M64A479Q . I servizi professionali proposti sono regolamentati dalla Legge n. 4/2013